Forfettario? Abbiamo una sorpresa per te!

 Capitolo n° 4

Come ricevere fatture elettroniche in regime forfettario

È obbligatorio per i contribuenti in regime forfettario ricevere le fatture in formato elettronico? Se no, quali sono le alternative? E quali le opportunità? Rispondiamo a queste domande, analizzando tutte le possibilità.

Autore: Fatture in Cloud

Il tuo fornitore è obbligato alla fatturazione elettronica ed emette una fattura indirizzata a te, contribuente in regime forfettario. Come ricevere questa fattura? Dipende se anche tu hai aderito al formato elettronico, oppure stai continuando a fatturare in modo “tradizionale”.

In questo capitolo approfondiremo tutte le possibilità, spiegando per ognuna le modalità, gli obblighi e le opportunità.

 

Come ricevere le fatture se non hai la fatturazione elettronica

Il forfettario non è obbligato a ricevere fatture elettroniche, come confermato nelle FAQ dell’Agenzia delle entrate.

Se hai deciso di non adottare la fatturazione elettronica, puoi ricevere le fatture dei tuoi fornitori in quattro modi.

1. In copia analogica (cartacea o PDF)

Prima che il fornitore emetta la fattura elettronica, comunicagli che:

In questo caso lui, come indicato dall’Agenzia delle entrate, ti dovrà rilasciare una copia analogica della fattura (cartacea o in PDF).

2. Sul sito web dell’Agenzia delle entrate

Puoi consultare e scaricare le fatture elettroniche che hai ricevuto all’interno della tua area riservata sul sito web dell’Agenzia delle entrate.

3. Via PEC

Se hai un indirizzo PEC, puoi farlo presente al fornitore: la fattura elettronica arriverà nella tua casella di posta certificata.

4. Con il Codice Destinatario

Registrandoti a un canale telematico accreditato con il Sistema di Interscambio per trasmettere e ricevere fatture elettroniche (ad esempio, a Fatture in Cloud, software di fatturazione elettronica per il regime forfettario), ti verrà dato un codice destinatario.

Se comunichi questo codice al tuo fornitore, potrai ricevere le fatture elettroniche all’interno del canale da te scelto.
Anche se fornisci la tua PEC o il tuo codice destinatario, potrai comunque continuare ad emettere le fatture in formato cartaceo, come chiariscono le FAQ dell’Agenzia delle entrate.

Qualunque sia la modalità con cui ricevi la fattura, la dovrai conservare in modo analogico, come chiarito dalla circolare 9/E/2019 dell’Agenzia delle entrate: approfondiremo l’argomento nel capitolo dedicato alla conservazione delle fatture per i forfettari.

 

Come cambia la ricezione se aderisci alla fatturazione elettronica

Ricevere la fattura via mail o PEC, sebbene sia una soluzione semplice, non è di certo la più comoda. Infatti, come abbiamo detto, dovrai comunque stampare il documento cartaceo e conservarlo nei “faldoni”.

Inoltre, per avere una visione d’insieme delle tue entrate e uscite, o dei rapporti commerciali con un fornitore, dovrai raccogliere i dati delle fatture ricevute e di quelle emesse e trascriverli, ad esempio, su un foglio di calcolo. Non certo una procedura immediata.

Invece, se decidi di aderire alla fatturazione elettronica e adottare un software di fatturazione elettronica, potrai:

  • creare, inviare, ricevere e registrare le fatture da un unico programma;
  • consultare lo storico delle fatture che hai ricevuto da un fornitore;
  • compilare in modo più veloce la prima nota, per avere una chiara visione delle entrate e delle uscite della tua attività. Parleremo dell’importanza della prima nota per il forfettario nel capitolo sul monitorare i ricavi con un software di fatturazione;
  • mantenere le fatture elettroniche in conservazione sostitutiva e non doverle più stampare, né archiviare nei faldoni.

Per capire come funziona la ricezione di una fattura elettronica all’interno di un software di fatturazione, ti rimandiamo alla guida “Ricezione della fattura elettronica: come funziona?”

Abbiamo più volte accennato alla conservazione delle fatture. Nel prossimo capitolo entreremo nel merito, chiarendo dettaglio gli obblighi in vigore per i forfettari e le possibilità per rendere questa procedura più semplice, veloce e comoda.

software