Capitolo n° 7

Fatturazione e-commerce: come funziona e quando emettere fattura

L’emissione della fattura dipende dal tipo di e-commerce (indiretto o diretto) e dal destinatario (B2B o B2C). Scopri i vari casi e cosa fare.

Autore: Fatture in Cloud

Tra i temi più delicati che riguardano l’e-commerce, rientra quello della certificazione della vendita. Quando bisogna emettere fattura? E come gestire il processo di fatturazione?

Non temere, qui troverai le risposte che cerchi. Vedremo i casi in cui emettere fattura in base al tipo di commercio elettronico e destinatario della vendita.

 

Fatturazione nell’e-commerce indiretto (beni materiali)

Iniziamo dal commercio elettronico indiretto. Questo termine indica la vendita che si finalizza on line ma prevede la consegna di un bene fisico. In altre parole, l’e-commerce indiretto consiste nella vendita online di un bene materiale.

Ai fini fiscali, queste transazioni sono trattate come cessioni di beni.

Nell’e-commerce indiretto non è previsto l’obbligo di emissione di fattura. Tuttavia, il cliente ne può fare richiesta; se succede, tu, venditore, dovrai emetterla tramite il tuo software di fatturazione.

Inoltre, le operazioni sono rilevanti ai fini IVA nel paese del committente, sia che si tratti di un privato o titolare di partita IVA.

Se il tuo cliente è un privato consumatore (e-commerce indiretto B2C), si applica la disciplina delle vendite per corrispondenza. In questo caso, non avrai né l’obbligo di emissione di fattura (a meno che non venga richiesta direttamente dal compratore), né l’obbligo del rilascio di scontrino o ricevuta fiscale.

Tuttavia, dovrai registrare i corrispettivi giornalieri delle vendite nell’apposito registro dei corrispettivi, dati necessari per la liquidazione IVA.

 

Fatturazione nell’e-commerce diretto (beni materiali)

Passiamo ora all’e-commerce diretto, cioè quello in cui si vendono beni immateriali o virtuali e l'intera transazione commerciale, compresa la consegna, avviene per via telematica.

I “beni” che rientrano in questa categoria sono, ad esempio:

  • fornitura di hosting di siti web,
  • vendita di software,
  • fornitura di immagini, testi e dati,
  • insegnamento a distanza.

Ai fini fiscali, queste transazioni sono considerate come prestazioni di servizio.

Nel commercio elettronico diretto le operazioni sono soggette all’obbligo di fatturazione elettronica.

La disciplina che regola il commercio elettronico diretto è stata modificata nel luglio 2021 e la Commissione UE ha stabilito, relativamente ai rapporti B2C, che le operazioni di commercio elettronico indiretto sono territorialmente rilevanti nel Paese UE di destinazione, ovvero nel paese dove risiede l’acquirente.

P.S: se invece la tua attività è rivolta a imprese e professionisti, ti consigliamo di leggere il capitolo dedicato all’e-commerce B2B, dove potrai capire meglio questo fenomeno in continua crescita e come sfruttarlo al meglio.


Con Fatture in Cloud la fatturazione dell’e-commerce diventa semplice e veloce.
Collega Fatture in Cloud al tuo negozio online. I dati degli ordini si trasferiscono in automatico, così eviti errori ed emetti fattura in un istante!
Scopri tutto sulla gestione e-commerce con Fatture in Cloud >

 

Fattura elettronica per e-commerce: come si compila

Ora che è chiaro quando è necessaria la fattura elettronica, diventa importante conoscere l’iter per l’emissione e la compilazione.

Quando il tuo e-commerce ha l’obbligo di fatturazione elettronica, dovrai emettere e trasmettere la fattura mediante il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate (SdI), che verifica i dati inseriti obbligatori ai fini fiscali.

I passaggi per compilare la fattura elettronica sono semplici:

  • procurati un software per la fatturazione elettronica, come Fatture in Cloud;
  • completa i campi obbligatori per tutte le fatture, come la data di emissione, il numero progressivo, i beni o servizi offerti, l’importo e l’IVA (se prevista);
  • compila i dati del cliente, tra cui il “Codice Destinatario”, che rappresenta l’indirizzo telematico che Sdl usa per riconoscere il destinatario della fattura.

Se vuoi saperne di più, leggi l’approfondimento sulla compilazione fattura elettronica.

Ecco dunque una panoramica sulla fattura per e-commerce. Per chiarimenti o per gestire casi specifici, ti consigliamo di rivolgerti al tuo commercialista o professionista che ti segue nella fatturazione.

Fatture in Cloud - software gestione e fatturazione e-commerce